WOLFANGO DALLA VECCHIA

Stringendo alla musica il tempo

di Marco Peretti

 

 

“La libertà con cui faccio musica fa piacere a me stesso e quasi sempre anche agli altri, mentre l’opera incomprensibile ai più, esula dalle mie ambizioni.” Così parla di sé Dalla Vecchia, figura di primo piano nella seconda metà del ‘900: organista, compositore, direttore d’orchestra, filosofo e musicologo, docente d’organo, di composizione, pioniere della nuova didattica di composizione negli anni ’60 a Venezia, direttore del Conservatorio di Padova, cofondatore del Centro di Sonologia computazionale dell’Università di Padova, direttore dell’Istituto Canneti di Vicenza che ha trasformato nell’attuale Conservatorio, promotore e direttore del Seminario internazionale di Studi e ricerche sul linguaggio musicale (Vicenza 1971-76), inventore dei corsi liberi di “Teoria generale della composizione” tenuti a Conegliano (1988-94).

La sua produzione conta sessantadue numeri d’opus: musiche corali, un’opera lirica, liriche vocali, balletti, composizioni per orchestra, cameristiche per gli organici più diversi, per la scena, computer music, pezzi per organo e per pianoforte.

Sconto del 10%

Per ottenere lo sconto, inserire il codice SC10 nell’apposito campo “codice promozionale” al momento dell’ordine.

Marco Peretti

È nato nel 1955 a Venezia, ha studiato con Wolfango Dalla Vecchia al Conservatorio di Padova diplomandosi nel 1978 in Musica corale, Direzione di coro, Contrappunto e fuga. Ha frequentato corsi di Direzione corale con Davide Liani, d’Orchestra con Franco Ferrara, Storia della musica con Mario Bortolotto e Giovanni Morelli all’Università Ca’ Foscari di Venezia (laurea in Lettere e Filosofia 1983 con dissertazione pucciniana).Dal 1978 è stato docente nei Conservatori di Adria (RO), Padova, Vicenza, Castelfranco (TV) e Venezia di: Storia della Musica e Estetica musicale, Cultura musicale generale, Teoria dell’armonia e analisi. Ha tenuto corsi di Analisi (1999-2002) per l’Université Europeenne Jean Monnet, specializzazione in Musicoterapia.Dal 1982 è docente di Armonia e analisi al Conservatorio Benedetto Marcello di Venezia.Per il Teatro La Fenice ha scritto Madama Butterfly tra variante e ricomposizione (Premio della Critica 1982), La Rondine nelle sue tre edizioni e articoli-programmi di sala per concerti e opere di autori dal ‘600 al ‘900. Ha collaborato a Il Gazzettino, Marco Polo, L’Azione, Marcianum, Musicaaa!Oltre ai testi musicologici sui compositori veneti Wolfango Dalla Vecchia e Mansueto Viezzer editi da Diastema Studi e Ricerche ha pubblicato:Entro e non oltre le tre, Altromondo 2010; Strappando il verbo al solito soggetto, Dario De Bastiani 2013; Note a piè di pagina2014; Viva Poesia 2015.