Gian Domenico Mazzocato
Il castrato di Vivaldi
Vita di Angelo Sugamosto detto lo Zerino

18,00

Una dote inaspettata, una violenza indotta dalla miseria e dall’ignoranza. Fama e grandezza.
Ma anche odio, disperazione, solitudine.
Il castrato di Vivaldi racconta la vicenda di Angelo Sugamosto detto lo Zerino, che nasce nel 1720 in un Polesine assediato da fame e acqua, viene educato a Venezia da Antonio Vivaldi, conosce Goldoni, calca i più importanti palcoscenici d’Europa, frequenta Händel, Casanova, i Tiepolo. 
Angelo Sugamosto è un eroe dolente e turbato. In lui nascono risentimento e desiderio di vendetta. Odia la propria condizione che non gli consente una vita normale e la possibilità di avere figli; odia i propri genitori. Sarà l’amore per una donna, che viene a sua volta da un’esperienza terrificante, ad aprire il suo animo.
Il ritmo è quello di un’indagine poliziesca e la narrazione procede su due piani diversi. La vicenda del castrato che attraversa tutto il Settecento è alternata alla storia di un protagonista moderno che racconta in prima persona. Dall’acquisto in un mercatino d’antiquariato di un ritratto di musicista – poco più di una crosta – prenderà il via un’avventurosa e incalzante ricerca tesa a svelarne il mistero. 
Le curiosità, le fotografie d’ambiente, il ritratto di grandi e piccoli personaggi storici fanno del romanzo un grande affresco epocale dove il mondo delle corti europee, della borghesia, dei grandi teatri si contrappone al mondo del popolo minuto costretto a vivere di espedienti spesso truffaldini.
Già Selezione Finale allo Strega, Il castrato di Vivaldi, presentato qui in una nuova edizione, ha ottenuto altri prestigiosi riconoscimenti.

Autore:
Titolo Il castrato di Vivaldi Vita di Angelo Sugamosto detto lo Zerino
anno pubblicazione 2024
dimensioni 14 x 21 cm
numero di pagine 400
ISBN 9791280270412
Category:

COD: TALIA_23

Gian Domenico Mazzocato

È uno dei più attenti narratori della cultura veneta. Fin dal romanzo di esordio ("Il delitto della contessa Onigo") narra il Veneto della fame. È traduttore della grande storiografia latina (Tito Livio e Tacito), del favolista Fedro e di Venanzio Fortunato.
I romanzi: "Il bosco veneziano", "Il caso Pavan", "Tanaquil l’etrusca", "Delitto sulla collina proibita". Le raccolte di racconti: "Gli ospiti notturni", "Veneto oscuro", "Colline incantate".
Un suo testo teatrale sul primo conflitto mondiale, "Mato de guera", ha riscosso successo in tutto il mondo.
Le sillogi poetiche: "Il fuoco vecchio", "Straniarsi è qui", "Dalla selva delle esili memorie", "Il loro nome è già urlo".
Il suo "Ti racconto la Divina Commedia" è uno dei libri più venduti nel centenario dantesco.
È presidente emerito dell’Ateneo di Treviso.
La sua opera è in www.giandomenicomazzocato.it

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.

Ti potrebbe interessare…

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.